Barlassina: un sostegno dal Comune per iscrivere i figli al nido

Poche parole, fatti concreti: l’amministrazione comunale sostiene la maternità e la paternità, assicurando sostegno alla corresponsabilità dei genitori nell’impegno di cura e d’educazione dei figli. Una vera e propria azione a difesa della famiglia attraverso l’erogazione di un contributo ler l’iscrizione dei figli ai nidi, micronidi, nidi famiglia. Servizi educativi, aperti a tutti i bambini, senza differenza di nazionalità o religione, in età compresa tra i 3 e i 36 mesi. Collaborano con le...

Poche parole, fatti concreti: l’amministrazione comunale sostiene la maternità e la paternità, assicurando sostegno alla corresponsabilità dei genitori nell’impegno di cura e d’educazione dei figli. Una vera e propria azione a difesa della famiglia attraverso l’erogazione di un contributo ler l’iscrizione dei figli ai nidi, micronidi, nidi famiglia. Servizi educativi, aperti a tutti i bambini, senza differenza di nazionalità o religione, in età compresa tra i 3 e i 36 mesi. Collaborano con le famiglie alla loro crescita e formazione, nella prospettiva di garantire ai bambini il loro benessere psicofisico, lo sviluppo delle loro potenzialità cognitive, affettive, relazionali e sociali, favorendo la loro crescita in un ambiente caldo e accogliente. Possono usufruire del contributo le famiglie con bambini in età compresa tra i 3 e i 36 mesi, secondo i seguenti criteri: ? residenza del minore e di uno dei genitori nel Comune di Barlassina; ? certificazione ISEE fino a € 25.000,00; ? precedenza a minori con disabilità con certificazione rilasciata da parte di un servizio pubblico o accreditato a carattere socio-sanitario (punti 3); ? particolari condizioni di difficoltà socio-educative del nucleo familiare: bambini che vivono con uno solo dei genitori, bambini che vivono in un contesto familiare che non è in grado di fornire adeguata assistenza per malattia, inabilità, o per sussistenza di condizioni di carenze psico-affettive gravi (punti 2); ? particolari condizioni socio-economiche del nucleo familiare: bambini con entrambi i genitori che lavorano o che assistono invalidi o che hanno altro comprovato stato di necessità, con preferenza per quelli appartenenti a famiglie aventi più figli a carico in età infantile e che chiedono la frequenza a tempo pieno (punti 1). A parità di punteggio, avranno la precedenza coloro che hanno un Isee inferiore. La quota mensile che verrà riconosciuta è legata alla spesa sostenuta e varia da un minimo di 100 euro a un massimo di 250 euro per 11 mensilità (settembre 2014-luglio 2015). Il contributo verrà versato direttamente alla famiglia nei mesi di dicembre 2014, aprile 2015 e luglio 2015. La domanda di contributi deve essere redatta su modulo predisposto dal Settore socioculturale allegando l’attestazione Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) in corso di validità. Il termine per la presentazione della domanda è fissato per venerdì 14 novembre. La graduatoria di ammissione è formulata entro il termine di 10 giorni dalla data di chiusura del periodo di iscrizione. Nel caso in cui vi siano risparmi e la graduatoria sia esaurita, è facoltà del Comune procedere alla riapertura delle iscrizioni per l’anno scolastico in corso.